Chama gryphoides (Linneo,1758)

Chama gryphoides - valva sinistra Chama gryphoides - valva destra

es. di sinistra (valva sinistra) a-p = 18,5; u-v = 17 - Pellestrina
es. di destra (valva destra) a-p = 17; u-v = 19 - Alberoni (Lido di Venezia)

interno della valva interno della valva

Questa conchiglia è resa singolare dalla forma a prima vista irregolare, ma caratterizzata da alcuni tratti precisi. La valva sinistra, con cui l'animale si fissa al substrato, è più globosa e leggermente più grande della destra, che risulta più appiattita. Su entrambe è chiaramente visibile l'andamento a spirale seguito durante la crescita, per cui l'umbone risulta avvolto in senso orario sulla valva superiore (e corrispondentemente antiorario su quella inferiore): questa caratteristica distingue la specie dalle somiglianti Pseudochama (non presenti in questo lavoro). Nella valva sinistra, più rilevata, questo avvolgimento della conchiglia durante la crescita genera una forma elicoidale che richiama (forse con un po' di fantasia!) le antiche Caprine del cretaceo.

diverse valve sinistre diverse valve destre

Vanno osservate le lamelle squamose di cui è coperta la superficie di entrambe le valve, delicate e non sempre ben conservate negli esemplari spiaggiati.
Internamente si notano le due impronte muscolari che distinguono in modo netto questa conchiglia dalle ostriche, a cui si potrebbe frettolosamente avvicinare.
Non è una specie rara, ma il ritrovamento spiaggiato è reso difficile dall'ambiente di scogliera su cui Chama vive, e dalle conseguenti traversie che subiscono gli esemplari morti per essere distaccati ed arrivare sulla battigia: comunque si possono trovare solamente le valve sciolte.

Solo il caso può consentire il ritrovamento di esemplari integri, come quello presentato sotto, alloggiato all'interno di una valva di Crassostrea gigas, in associazione con briozoi, anellidi e Petricola litophaga, che invece preferisce l'interno del substrato alla superficie.

C. gryphoides ancorata in una valva di ostrica esemplare integro di C. gryphoides

 

Chamidae