Osilinus turbinatus (Von Born,1778)

[Monodonta turbinata]

h = 36; D = 34 - Lido di Venezia

Questo vistoso trochide ha la forma generale comune al genere Osilinus, caratterizzata dai giri arrotondati e dalla sagoma che diviene sempre più slanciata man mano che la conchiglia cresce: ciò è causato dalla posizione dell'ultimo giro, che tocca il precedente in posizione sempre più bassa nel corso della crescita; negli esemplari più grandi, come quello sopra raffigurato, ciò conduce ad una sutura profonda.
La columella mostra una tipica sporgenza all'interno dello stoma, da cui l'intero genere aveva preso il precedente nome: Monodonta.
La specie è distinguibile dalle congeneri per l'ombelico del tutto chiuso (tranne rari casi di esemplari molto giovani), per alcuni solchi spirali che ornano le conchiglie di piccola e media taglia, per la colorazione data una tessellatura di macchie marroni su un fondo giallo-verde.
È sempre molto vistosa la protoconca gialla.
La specie vive fra gli scogli della zona litorale ed è molto facile sia da osservare vivente, che da reperire spiaggiata.

Trochidae