Turritella communis Risso,1826

h = 42,5; D = 9,5 - Lido di Venezia

Si tratta di una conchiglia facilmente riconoscibile per la forma estremamente slanciata. I giri hanno sezione tondeggiante, la base è convessa, la sutura piuttosto marcata. La scultura (prima immagine a destra) è formata da diversi cordoncini spirali sottili e continui, intersecati da leggerissime strie di accrescimento.
Il colore varia dal bruno chiaro al rosato.
La specie è molto comune; si rinviene spiaggiata con grande facilità. Gli esemplari, tuttavia, spesso risultano in cattivo stato perché piuttosto fragili.
Appartengono alla stessa specie esemplari con caratteristiche diverse: nelle immagini a sinistra, una conchiglia lunga 35 mm di forma slanciata come di consueto in T. communis. La scultura però è costituita da cordoncini spirali più marcati, tra i quali tre sono leggermente più evidenti. Sono invece pressoché assenti (immagine in alto a destra) le strie di accrescimento. La base della conchiglia è piatta.
Il colore è bruno-fulvo, leggermente screziato.
Questi esemplari si rinvengono con una certa facilità sul litorale di Pellestrina.

Turritellidae