Il POF del Foscarini -> Il curricolo
Inglese
---

GINNASIO

Lingua L’insegnamento della lingua inglese intende sviluppare, in sinergia con le altre materie del curricolo, le abilità linguistiche, logiche e critiche necessarie per identificare e riutilizzare gli elementi costitutivi dei vari tipi testuali.
Obiettivo generale dei primi due anni sarà il rafforzamento delle quattro abilità fondamentali già acquisite nella scuola dell’obbligo, tale da consentire alla fine del biennio il conseguimento del livello di competenza B11 per le abilità orali e scritte. Tale livello prevede, sinteticamente, il raggiungimento di una competenza così descritta: Comprende frasi ed espressioni usate frequentemente relative ad ambiti di immediata rilevanza (es. informazioni personali e familiari di base, fare la spesa, la geografia locale, l’occupazione). Comunica in attività semplici e di routine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Sa descrivere in termini semplici aspetti del suo background, dell’ambiente circostante, sa esprimere bisogni immediati.
I livelli raggiunti al di sotto di questi descrittori si considereranno non sufficienti

LICEO

Lingua
Durante il triennio del liceo si continuerà lo studio della lingua, approfondito anche grazie alla compresenza con il docente madrelingua per un’ora la settimana.
L’obiettivo alla fine del liceo è il raggiungimento dei livelli
B 2 (*) per le abilità orali: Comprende le idee principali di testi complessi su argomenti sia concreti sia astratti, comprese le discussioni tecniche nel suo campo di specializzazione. E’ in grado di interagire con una certa scioltezza e spontaneità che rendono possibile un’interazione naturale con i parlanti nativi senza sforzo per l’interlocutore. Sa produrre un testo chiaro e dettagliato su un’ampia gamma di argomenti e spiegare un punto di vista su un argomento fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.
C1 (*) per le abilità di comprensione e produzione scritta Sa capire testi lunghi e complessi, su fatti concreti, e testi letterari, apprezzandone i tratti stilistici. Sa comprendere articoli specialistici e istruzioni tecniche di una certa lunghezza, anche quando non sono collegate al proprio campo di interesse. Sa esprimersi con testi chiari e ben strutturati, esprimendo punti di vista per esteso. Sa scrivere lettere, o relazioni riguardo argomenti complessi, sottolineando quelli che ritiene esserne i punti salienti.
I livelli raggiunti al di sotto di questi descrittori si considereranno non sufficienti.
Letteratura
Nei tre anni del liceo è previsto, accanto alla lingua, lo studio della letteratura di lingua inglese, che ha come obiettivo, nell’arco dei tre anni, i seguenti standard essenziali:
Conoscenze
Competenze
Capacità
a) Si sottolinea che, relativamente alle conoscenze, si fa riferimento alle indicazioni dei Programmi Ministeriali, ma i singoli docenti sono liberi di scegliere i contenuti che ritengono più adeguati alle varie classi e di organizzarli in moduli storici o tematici per raggiungere le competenze descritte.
A titolo esemplificativo seguono alcuni moduli che possono essere trattati al liceo.
Classe Prima
Moduli storiciModuli tematici
Il medioevo: la ballataLa ballata medievale e moderna
L'età elisabettiana: il teatro;Il sonetto petrarchesco e il sonetto elisabettiano Il pregiudizio
Classe Seconda
Moduli storiciModuli tematici
La poesia metafisicaL'uomo e la scienza
La nascita del romanzoIl gotico
La poesia romanticaL'uomo e la natura
Classe Terza
Moduli storiciModuli tematici
Il romanzo vittorianoIl bene e il male
Il modernismoLa città
La letteratura del dopoguerraGuerra e potere

METODOLOGIA

La metodologia didattica farà uso il più possibile della lingua straniera, si servirà di sussidi cartacei, audio e video e, là dove possibile, delle nuove tecnologie. Ad ogni singolo docente sarà comunque lasciato autonomo spazio di intervento secondo il principio della libertà d’insegnamento, tenendo conto anche delle diversità presentate dalle singole classi.

VALUTAZIONE

I criteri di valutazione terranno conto dei seguenti parametri: abilità orali: pronuncia, scorrevolezza, correttezza formale e contenuti; abilità scritte: correttezza formale, coerenza e coesione testuale e contenuti.
Le sigle corrispondono ai livelli indicati dal Quadro Comune di Riferimento Europeo per l’apprendimento delle lingue straniere. I profili e gli obiettivi relativi alle competenze sono formulati secondo le indicazioni in esso fornite tenendo conto anche dei livelli richiesti dalle certificazioni linguistiche internazionali X