Il POF del Foscarini -> Latino (Ginnasio)
Latino
Classe V Ginnasio
prof. Marcello Madaro

CONTENUTI

1. Competenza linguistica

1) il periodo.

2) cenni di prosodia e metrica.

1.3. Studio del lessico

Procedimenti essenziali della formazione dei lessico latino, ad esempio la funzione dei prefissi e dei suffìssi e le derivazioni etimologiche.

Lettura e analisi dei testi

Lettura e traduzione di brani adeguati allo sviluppo delle conoscenze linguistiche acquisite, dotati di senso compiuto e raggruppati, almeno in parte, secondo tematiche relative alla storia della civiltà (il mito, la vita quotidiana, la religione, la politica ed altro), adeguatamente contestualizzati anche con passi in traduzione.

2.1. Esempi di letture in prosa:

testi di Cesare, Cornelio Nepote, Sallustio, Svetonio; Historia Augusta;

testi di Cicerone (limitatamente a brani descrittivi e narrativi); testi di Apuleio;

i Vangeli, le Vite dei Santi,

2.2. Esempi di letture in poesia:

testi di Catullo, Marziale, Fedro, Tibullo, Ovidio (racconti mitologici), Virgilio (Bucoliche).

2.3 Testi della letteratura latina medievale.

l. Nello sviluppo dei contenuti la descrizione della lingua conduce ad una visione semplice ed elementare del sistema linguistico latino dell'età classica ed è concepita in funzione della comprensione dei testi latini. Per questa ragione si mette il più possibile in collegamento lo studio della morfologia con quello della sintassi.

2. Lo studio della morfologia e delle principali strutture sintattiche, parallelo al lavoro testuale, va completato nell'arco dei biennio.

3. La scelta degli autori sarà la più varia, per autori, tematiche, generi ed epoche, rispondendo agli obiettivi ed ai criteri individuati.

4. Di alcuni autori sarà garantita una presenza piuttosto ampia, in modo che lo studente possa cogliere i tratti salienti della loro personalità.

5. La lettura di opere in poesia fornisce l'occasione per presentare elementari nozioni di metrica.

6. La lettura di testi appartenenti a tipi e generi diversi risulta utile a cogliere le differenza tra linguaggi.