Il POF del FoscariniIl Curricolo
Storia, Geografia ed Educazione Civica
Italiano - Latino e Greco

Storia

OBIETTIVI GENERALI

Geografia

OBIETTIVI GENERALI

Educazione Civica

OBIETTIVI GENERALI

Conoscenza dei principi fondamentali della Costituzione italiana, anche in rapporto agli organismi istituzionali e alle forme di governo. Verranno istituiti anche confronti con le istituzione del mondo antico.

METODI dell’insegnamento di Storia, Geografia ed Educazione Civica

Lezioni sia frontali che dialogate con presentazione degli argomenti da affrontare e affidare poi allo studio personale pomeridiano.
In occasionale sostituzione e/o completamento, eventuali supporti audiovisivi o multimediali.
Per gli argomenti più semplici non si esclude di affidarne talvolta lo studio direttamente allo studente, per avviarne a poco a poco un’autonoma gestione.
Sarà possibile qualche lavoro di gruppo, se lo consentiranno gli argomenti e le circostanze.

MEZZI E STRUMENTI

Strumento primario saranno i libri di testo in adozione (a garanzia dell’autonomia di lavoro dello studente).
Di volta in volta, a giudizio del singolo insegnante, potranno venir utilizzati anche i seguenti elementi di supporto: schede predisposte dal docente; dispense; CD-ROM; audiovisivi; computer e rete; appunti.

CRITERI DI VALUTAZIONE

La valutazione conclude e misura il successo del processo formativo, ovvero il raggiungimento di obiettivi di apprendimento conosciuti e condivisi dagli studenti. Essa sarà strettamente connessa agli specifici obiettivi di volta in volta stabiliti; richiederà la partecipazione attiva e consapevole degli allievi e l’osservanza di criteri di trasparenza. Perciò il docente espliciterà preventivamente agli studenti gli oggetti delle prove e i criteri di valutazione e comunicherà in forma comprensibile i risultati.
La valutazione finale darà la misura non soltanto del raggiungimento degli obiettivi di apprendimento, ma anche dei miglioramenti in itinere e della qualità della partecipazione e del protagonismo dell’allievo nel processo formativo.

STRUMENTI DI VALUTAZIONE

Questionari con risposte di vario tipo, se e quando opportuno.
Verifiche orali (almeno due per quadrimestre, ma comunque il più frequentemente possibile).
Verifiche scritte, se e quando opportuno.

ATTIVITA’ DI RECUPERO PREVISTE E ATTIVITA’ EXTRACURRICOLARI

Possibili le visite guidate che si inseriscano organicamente nel percorso che si sta svolgendo in classe, a condizione che se ne veda una reale utilità e in considerazione della responsabilità dimostrata dagli alunni.

CONTENUTI SPECIFICI

Per la determinazione dei contenuti specifici e della loro articolazione si rimanda alla scelte operate da ciascun insegnante nella propria programmazione.