Storia del Liceo - Cronologia
Il periodo austriaco

Galleria foto
Galleria immagini

Nel 1814, abbandonata dai francesi dopo la battaglia di Lipsia, Venezia tornò agli austriaci che già l'avevano tenuta tra il 1798 e il 1805; per il liceo di S.Caterina, nato sette anni prima, non ci furono peraltro grossi cambiamenti e il Traversi rimase al suo posto come direttore del Convitto guadagnandosi il rispetto dei nuovi padroni di Venezia, tanto che nel 1833 gli fu conferita la gran Collana d'oro dell'Imperatore. Nel 1832 il Traversi lasciò la direzione all'abate L. Della. Vecchia.

Nel 1846 la direzione passò ad un frate transilvano l'abate C. Michalich, che si segnalò per lo zelo filo-austriaco che lo spinse tra l'altro a rimuovere la lapide che ricordava la fondazione del liceo ad opera di Napoleone, poi ricuperata e ripristinata dal Ruzzini (vedi oltre).

Nella primavera del 1848 Venezia insorse contro gli austriaci proclamando la Repubblica di S.Marco; e con le truppe austriache dovette lasciare Venezia anche l'ab. Michalich sostituito dall'ab. Ruzzini (agli eventi del 1848/49 è stata dedicata la mostra del 1995)

Durante l'assedio dell'agosto 1849 alcuni proiettili colpirono l'edificio del Convitto costringendo il Ruzzini a evacuare i convittori. Tre palle di cannone sono tuttora conservate all'ingresso del convitto. Poi la resa di Venezia (... sul ponte sventola bandiera bianca).

Il ritorno degli austriaci segnò una svolta anche per la scuola di S.Caterina; nel 1850 fu decretata la separazione tra Liceo e Convitto, una separazione destinata a durare fino al 1995. Nel settembre 1851 il ministero della pubblica Istruzione austriaco decretò poi l'unione di Ginnasi e Licei: nacque così l'I.R. Ginnasio Liceale di S.Caterina.

Di questi Anni Scolastici sono disponibili in linea molti documenti originali:

In tutti questi anni il Liceo si conquistò una solida fama soprattutto in campo scientifico; il gabinetto di Fisica si arricchì di strumenti (si vedano gli aumenti delle collezioni scientifiche nell'A.S.1851/52), che sono tuttora presenti nel Liceo e che hanno costituito la base della mostra del 1994.


Validato HTML 4.01!