Storia del Liceo - Il periodo austriaco - Eclissi solare dell'8 luglio 1842
Relazione sull'eclissi solare dell'8 luglio 1842
Introduzione » Fenomeni fisici e chimici

Relazione del Zantedeschi
L' ecclisse totale del sole, è un fenomeno così sorprendente nel corso della natura, che ha mai sempre eccitati sensi di meraviglia e stupore, nell'uomo e negli animali: i nostri maggiori che tramandarono l'istoria dell'ecclissi totali avvenute ne' secoli scorsi, ne parlarono con tale entusiasmo, da non trovare in molte cose credenza nelle generazioni da loro molto lontane. E perciò in questa circostanza tanto rara e singolare, l'insigne astronomo Carlini richiamava l'attenzione de' suoi colleghi, de' fisici e de' fisiologi, a raccogliere tutti quei fatti che possono apportar luce alla scienza. Nessuno di noi fu spettatore della totale oscurazione del sole avvenuta nel secolo scorso, e difficilmente alcuno de' dotti viventi, potrà esserlo negli anni avvenire.. Noi possiamo frattanto chiamarci fortunati di essere stati osservatori di un così raro fenomeno, che ardentemente anelava l'Oriani di poter contemplare, e che ne invidiava da lungi la nostra ventura.
Per corrispondere in qualche parte all'invito fatto ai fisici ed ai fisiologi dall'illustre mio amico cavaliere Carlini, non ommisi diligenza nel predisporre quanto può occorrere a convenientemente fare osservazioni, istituire esperienze nel grande ecclisse solare, per trame utili cognizioni in prò della scienza.
E perchè io a tutto non bastava in Venezia, invocai l'opera de' miei amici, della mia studiosissima Gioventù, del bravo macchinista signor Francesco Cobres; e tutti volenterosi si prestarono alla osservazione de' moltiplici fenomeni; e mi è caro di render loro pubblicamente la dovuta testimonianza di gratitudine e di stima.
I fenomeni impertanto, che ci venne dato osservare, possono essere in due classi compresi: 1. fenomeni fisici e chimici: 2.fenomeni fisiologici, patologici e morali. Possano queste nostre fatiche avvantaggiare in qualche parte la scienza, come è vivo il nostro desiderio! Noi volenterosamente le pubblichiamo mentre ancora in tutti è profonda l'impressione di un fenomeno così sublime e nuovo per tutti noi, onde averne di quanto scriviamo o la riconferma dal silenzio del Pubblico, o la correzione in qualche parte da gentili e cortesi osservatori; e ciò perchè la Relazione nostra col suggello della critica più rigorosa, possa essere trasmessa nelle mani dei nostri più tardi nipoti, che vorranno consultare quanto noi abbiamo avuto la sorte di poter loro tramandare.


Collegamenti

Validato HTML 4.01!